Imprese e lavoratori

Questa terza sezione raccoglie fondi di diversa origine. Un primo gruppo è costituito dalle carte versate da lavoratori e organismi politici e sindacali delle grandi aziende del Milanese, relative all'attività degli organismi di rappresentanza. Un secondo gruppo raccoglie la documentazione amministrativa, commerciale e tecnica prodotta dalle imprese.

Elenco dei fondi >>


Rai Milano - Commissione interna
L'Unione radiofonica italiana con sede a Milano nel 1927 si trasformò, con l'intervento dello Stato, in Ente italiano audizioni radio (Eiar). Nel 1930 la sede centrale dell'Ente fu trasferita a Torino e quella di Milano divenne una sede regionale fra le più importanti. Dopo la Liberazione l'Eiar divenne la Rai.
L'archivio della Commissione interna della sede Rai di Milano è stato depositato del Consiglio di fabbrica nel 1976. E' stato mantenuto l'ordinamento originario.
Estremi cronologici: 1945 - 1972
Documentazione: cartacea
Consistenza: 15 buste, 24 fascicoli
Inventario >>

Redaelli - Consiglio di fabbrica
Nel 1851 i fratelli Redaelli, con l'acquisto delle Officine di Malavedo, da artigiani divennero industriali, per ampliare nel corso degli anni la loro attività con l'apertura di piccoli e medi stabilimenti nel Lecchese e in Val Trompia. Gli stabilimenti di Rogoredo, presso Milano, entrarono in funzione nel 1897 per la produzione di ghise, acciai speciali al carbonio, laminati, fili e funi d'acciaio. Nel panorama della siderurgia milanese la Redaelli per numero di addetti (1.800 operai nel 1960) e attrezzature era considerata una media azienda siderurgica.
Il Consiglio di fabbrica, nel 1977, e Piero Francini, dirigente comunista, nel 1982, hanno permesso la riproduzione in fotocopia dei documenti. L'archivio dell'Associazione archivio del lavoro di Sesto San Giovanni conserva i documenti originali.
Estremi cronologici: 1945 - 1975
Documentazione: cartacea
Consistenza: 8 buste, 41 fascicoli
Inventario >>

Redaelli - Francini Piero
Piero Francini, dirigente comunista, ha versato le carte in fotocopia nel 1982.
Estremi cronologici: 1945 - 1946
Documentazione: cartacea
Consistenza: 1 busta, 6 fascicoli
Inventario >>

Riva Calzoni - Archivio storico
La Riva fu fondata a Milano nel 1889 con la ragione sociale "Ing. A. Riva, Monneret e C." da Alberto Riva, che rilevò dalla "Ing. E. Galimberti e C." un piccolo impianto esistente sin dal 1861. La società si specializzò ben presto nella produzione di turbine idrauliche; in seguito riuscì ad affermarsi come il primo produttore italiano di motori idraulici. Dal 1911 iniziò la produzione di pompe idrauliche.
Nel 1914 la Riva si trasformò in Società anonima con la denominazione "Costruzioni Meccaniche Riva"; nel primo dopoguerra, grazie a una serie di accordi con esponenti di primo piano del mondo industriale e finanziario, riuscì a consolidare le posizioni raggiunte e ad assicurarsi nuove importanti commesse in Italia e all'estero.
Estremi cronologici: 1906 - 1994
Documentazione: Cartacea
Consistenza: 200 buste, 762 fascicoli
Inventario >>

Roglio Antonio
Vedi Breda - Roglio Antonio.
Estremi cronologici: 0 - 0
Documentazione:
Consistenza:

Rossinovich Gianfranco
Vedi Ercole Marelli - Rossinovich Gianfranco.
Estremi cronologici: 0 - 0
Documentazione:
Consistenza:

Rotos Milano - Commissione interna
La società Rotos iniziò la sua attività nel 1919, producendo motori elettrici, pompe monoblocco, pompe multistadio e pompe verticali.
Estremi cronologici: 1970 - 1972
Documentazione: cartacea
Consistenza: 1 busta, 1 fascicolo
Inventario >>

Ricerca guidata
(clicca su una lettera per visualizzare i fondi in ordine alfabetico)

Ricerca libera
Ricerca per anno
dal
dal
Cerca fondo con materiale...
audio
video
fotografico

 

avvia la ricerca »